FriuliRun | Corse e marce in FVG - Blog

Il nome Cramar è di origine tedesca e viene tradotto con venditore ambulante, i cramars sono stati fra i fenomeni storici più caratteristici in Carnia e dell'arco alpino nord-orientale, la nascita di questo lavoro si perde nella notte dei secoli addietro.
Il Trail dei Cramars ha questo nome per ricordare gli immensi sacrifici che facevano i questi venditori ambulanti che per vendere la stoffa che producevano a Vinaio percorrevano fino a 140 km in una settimana circa con un carico di 35-­40 kg sulle spalle.

Il percorso della corsa dopo alcune centinaia di metri di asfalto si inerpica sul sentiero intitolato a Ivano Cimenti che in 4,5 km porta all’abitato di Val di Lauco dove sarà posizionato il primo ristoro, poco dopo si imbocca un piccolo sentiero che da Val, porta alla strada forestale che giunge da località Aiers per Malga Claupa.

Raggiunta la malga e quindi il secondo ristoro, si arriva subito dopo ai piedi del Monte Arvenis e sul punto più alto della gara a circa 1.750 m.s.l.m. si scende per malga Agareit 1.670 m.s.l.m. si prosegue per il Monte Dauda dove dopo una piccola salita, si trova una discesa abbastanza impegnativa che indirizza gli atleti sulla seconda parte del sentiero Ivano Cimenti, dopo il terzo e ultimo ristoro si imbocca una bella discesa a tratti anche tecnica che passando per località Runchia dopo 3 km e l’ultimo strappo in salita giunge di nuovo nell’abitato di Vinaio.

L'appuntamento con il 3° Trail ValMeduna è per domenica 30 aprile, con due gare, una agonistica con un percorso di 24 km e dislivello positivo di 1600 metri e una non agonistica con percorso di 10 km e dislivello positivo di 500 metri.

Il percorso attraversa unantica mulattiera a Borgo Valle, prosegue verso Borgo Del Bianco basso e arriva in località Ruburnon, dove il monumento alpino ricorda la cruenta battaglia avvenuta durante il primo conflitto mondiale.

Dopo aver attraversato Navarons, si prosegue verso Colventous per raggiungere Barbeadis, grazioso borgo medievale perfettamente conservato, si sale quindi agli alpeggi del monte Cereis, si riattraversa Borgo del Bianco alto e si raggiunge località Forchia dove, tramite un’antica mulattiera che porta a Forchia Piccola, si giungerà all’inizio della salita che porterà al punto più alto del percorso: Malga Valinis.

È quindi tempo di scendere nuovamente a valle passando per Borgo Cilia e Borgo San Martino, l’arrivo verrà incorniciato dal bellissimo Palazzo Colossis dove gli atleti troveranno tutto il necessario per rifocillarsi.


Gli iscritti alla gara agonistica devono essere in possesso della certificazione medica alla pratica sportiva a livello agonistico, si consiglia di visionare il regolamento online per tutte le info.

10 Miglia Internazionale Aviano PiancavalloLa 6° 10 Miglia Internazionale Aviano Piancavallo, che si correrà sabato 27 maggio, è una corsa in montagna in salita su percorso di 10 miglia (16.094 m) e dislivello positivo di 1120m, percorribile anche a staffetta, con cambio a metà del percorso in località Bornass, la corsa collega Aviano a Piancavallo lungo strade, mulattiere e sentieri.
Per chi non è tesserato Fidal o in possesso della Runcard c'è una passeggiata ludico motoria non competitiva, la classica "Fortaiada", su percorso di 5 o 10 miglia.


Questa 6° edizione della corsa sarà un'edizione speciale per il 100° Giro D'Italia che il giorno prima, venerdì 26 maggio dopo la  partenza da San Candido, approderà ad Aviano per salire a Piancavallo.
Le sorti del Giro d’Italia potrebbero decidersi sulla salita che vide, nel 1998, Marco Pantani conquistare la tappa e successivamente il Giro D’Italia. Questa “Special Edition" della 10 Miglia Internazionale Aviano Piancavallo è in programma il giorno successivo, al pomeriggio, mentre al mattino, è in programma la partenza da Pordenone della tappa che va ad Asiago.

La gara agonista è riservata ad atleti italiani e stranieri tesserati Fidal o in possesso della Runcard, mentre non sono previsti requisiti di partecipazione per la Fortaiada non agonistica, si consiglia di visionare il regolamento online per tutte le info.

Gemona Sound Trail

Bibione torna a colorarsi di rosa: appuntamento al 10 settembre con Bibione in Rosa,  una manifestazione podistica ludico motoria a passo libero, nordic e fit walking dedicata alle sole donne, lungo la spiaggia di Bibione, sulla distanza di 9 km.

Il ricavato, dedotto i costi organizzativi, sarà devoluto all’Associazione Sole Donna, organizzazione di volontariato per la riabilitazione delle donne operate di tumore al seno.

Dove: Bibione (VE), ritrovo in Piazza Fontana
Quando: 10/09/2017
Partenza: alle  9.30
Percorso: 9 km

Gemona Sound TrailDolomiti Beer Trail è una manifestazione che intende promuovere la pratica della corsa in ambiente naturale e che invita a scoprire il territorio pedemontano del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e la storia della Fabbrica di Birra di Pedavena, si compone di due prove competitive di corsa in ambiente di media montagna ed una prova ludico-motoria non competitiva aperta a tutti.

Dolomiti Beer Trail 45K presenta un percorso ad anello di circa 45 km e un D+ di circa 2400m, Dolomiti Beer Trail 24K presenta un percorso ad anello di circa 24 km e un D+ di circa 1400m la quota massima è in entrambi i percorsi 1454 metri slm.
Le prove si svolgono in massima parte su strade sterrate, mulattiere, sentieri e non presentano tratti esposti o passaggi alpinistici, i sentieri percorsi sono classificati E (Escursionisti)


Family Tour 6K
presenta un percorso ad anello di circa 6 chilometri e un dislivello positivo di circa 150 metri, il tracciato è panoramico, in parte sterrato, non presenta ostacoli naturali o barriere architettoniche, i sentieri percorsi sono classificati T (Turistici).

La zona di partenza e arrivo, comune a tutte le prove, si trova all’interno del parco della Birreria Pedavena a Pedavena (BL)


Si consiglia di visionare il regolamento online per info su materiale obbligatorio e consigliato.

Ultime dal blog